Opzioni binarie: come funzionano i prelievi

Opzioni binarie: come funzionano i prelievi

Chiunque opera nel trading in opzioni binarie ha come obiettivo quello di guadagnare del denaro. Ecco dunque che la massima soddisfazione si raggiunge nel momento in cui si prelevano i soldi dal proprio conto. Il primo punto da osservare a tal riguardo è relativo alla rapidità dei prelievi. A tal proposito è strettamente collegata l’importanza della scelta del broker di opzioni binarie.

Ecco perché, prima di iscriversi su una data piattaforma, è sempre consigliato prestare attenzione alla serietà dell’operatore, in modo da non trovarsi in situazione spiacevoli.

La scelta del broker su cui operare deve essere sempre la più oculata possibile. Oggi grazie alla enorme diffusione di Internet e dei portali dedicati alle opzioni binarie, è facile comprendere quali sono i migliori e più affidabili. È alquanto ovvio che bisogna evitare di registrarsi e aprire conti con broker di cui non si è mai sentito parlare.

Tornando al discorso dei prelievi, premesso di essere iscritti presso broker autorizzati e che tutelano al 100% la clientela, bisogna prestare attenzione a quali sono i termini e le condizioni generali in merito. Solitamente i tempi dei prelievi oscillano tra le 48 e le 72 ore dopo essere stati approvati dal broker ma comunque variano in base al metodo di pagamento prescelto. È  anche possibile, dopo essere clienti da tempo di una data piattaforma ed aver richiesto più di un prelievo, che gli stessi vengano processati in tempo reale o dopo qualche minuto dalla richiesta, situazione che si registra di frequente, ad esempio, con i borsellini elettronici, come Skrill. Adoperando la carta di credito, i tempi invece sono piuttosto variabili e dipendono dalla politica adottata dalla società emittente.

Per quanto riguarda i già citati borsellini elettronici, oltre a Skrill, segnaliamo Paypal e Neteller. Il portafoglio elettronico, come anticipato, presenta il grande vantaggio della elevata rapidità della transazione. Adottando invece il classico bonifico bancario, i tempi inevitabilmente si allungano.

Si passa da poche ore richieste per i prelievi degli e-wallet al massimo di una settimana per altre tipologie di pagamento, come carta di credito e bonifico bancario. Uno volta scelto un broker serio e affidabile, è soltanto questione di tempi, i soldi arrivano al 100%.

Altro aspetto da considerare è il limite minimo di prelievo. Alcuni broker fissano un tetto minimo sotto il quale non può essere ritirato denaro. Naturalmente tale limitazioni sono molto basse.
Il consiglio è comunque di evitare prelievi di piccoli importo, ad esempio, ogni settimana, ma scegliere di ritirare una cifra più grande una volta al mese, per non pagare più volte le commissioni. A maggior ragione se il broker scelto offre un incasso gratuito mensile. Meglio approfittarne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *